Home Musica Il 1°maggio a Capannori con il #CONCERTONECAPANNORI2K20

Il 1°maggio a Capannori con il #CONCERTONECAPANNORI2K20

0
Simone Cristicchi -Concertone 1°maggio 2019 a Capannori
Riuscire a festeggiare il 1° Maggio anche in un’emergenza che costringe a rinunciare temporaneamente alla socialità: questa è l’idea che ha guidato Sinistra Con Capannori nel realizzare l’iniziativa #CONCERTONECAPANNORI2K20

Capannori è il più grande comune rurale d’Italia ed è famoso per la tutela dell’ambiente. Dal 2007 ha aderito al progetto “Rifiuti zero”.

Dal 2008 effettua la raccolta porta a porta con il risultato di avere ad oggi il 92% di differenziata. Oggi Capannori è al primo posto tra in Toscana e non solo.

Da sottolineare è un’attenzione particolare che il comune ha per il sociale che funziona benissimo. Per esempio anche in emergenza Covid-19 già dal 6 marzo è stato istituito uno sportello emergenza per le persone in difficoltà. Attraverso la distribuzione di buoni spesa, contributi per artisti, buoni per farmaci e per gli affitti.

La rinuncia al Concertone e alla Festa dell’Aria a settembre ha permesso di avere più risorse da dirottare alle fasce per più deboli e a breve alle piccole medie imprese.

Capannori è sempre stato un esempio di come la festa dei lavoratori sia legata a doppio filo con la musica. In un tempo come questo, dove il lavoro è sempre più precario e il futuro appare incerto, non si può lasciare nel silenzio una festività civile così essenziale.

Marco Bachi noto bassista della Bandabardò e della Gaudats Junk Band è il promotore dell’iniziativa e oggi presidente della commissione per il sociale di Capannori.

Il Concertone del 1° maggio, nel comune toscano, è tradizione da ormai quindici anni. All’inizio era una manifestazione contenuta, ma poi è diventata sempre più grande. Ad oggi è un format a cui partecipano sempre due o tre Big all’anno. Dai Modena City Ramblers, Simone Cristicchi, Francesco De Gregori a Fiorella Mannoia, solo per citarne alcuni.

Anche quest’anno per non abbandonare l’ideale, tutti gli artisti parteciperanno con contributi foto, pensieri, brani musicali, poesie, dipinti, che verranno postati sulla pagina Facebook. Naturalmente il “Concertone virtuale” è aperto a tutti, è una grande festa.

Per partecipare viene richiesto di postare sulla propria Home di Facebook, a partire dalle ore 15:00 del 1° Maggio un contenuto a tema musicale: una canzone, un video dove si canta si suona o si balla.

Ma anche l’immagine di un concerto o qualsiasi cosa venga in mente pensando al primo maggio, aggiungendo l’hashtag #CONCERTONECAPANNORI2K20.

Il Primo Maggio va un pensiero in particolare, tra i tanti settori del lavoro che meritano oggi la vicinanza di tutti ai lavoratori dello spettacolo.

Senza i lavoratori invisibili e gli artisti le distanze personali che abbiamo dovuto porre tra noi in questa quarantena sarebbero apparse ancora più profonde. Lavoratori che si trovano a non poter sapere cosa sarà del loro futuro per ancora diverso tempo.